• Fiumendisi
 
 

 

Fiumedinisi

 
Prov. Messina
 


Fiumedinisi, piccolo borgo medievale a nord di Taormina, deve il suo nome alla venerazione di Dioniso. Il paese è famoso per la sua ricchezza mineraria e, in particolare, per l’attività estrattiva di ferro, allume, argento ed oro che per tanti anni ha caratterizzato la sua economia.


Si tratta di un territorio dalle bellezze paesaggistiche uniche, come la Riserva Naturale Orientata di Fiumedinisi e Monte Scuderi.L’area protetta presenta affioramenti rocciosi di grande interesse.

Il territorio è attraversato da fiumare e da profonde valli fluviali, nelle quali gli appassionati naturalisti potranno ammirare interessanti esemplari di erica arborea, di roverella, di bagolaro, di castagno, di noce nostrano e di gelso nero.

La flora, al di sopra degli 800 metri di altitudine, è invece rappresentata prevalentemente dal leccio, dalla carpinella, dall’acero fico, dall’acero montano, dal rovere, dall’agrifoglio e dall’alloro.


Passeggiando nel centro storico è possibile ammirare il Santuario di Maria SS. Annunziata (chiesa Madre di Fiumedinisi del XII secolo, fondata dai Normanni), la Chiesa di San Pietro (che sorge sulle rovine di una preesistente Abbazia), la Chiesa di San Nicola, il Palazzo della Zecca e i ruderi del Castello Belvedere, che domina tutta la vallata e da cui è possibile ammirare un suggestivo panorama sul mar Ionio.


La più antica festività religiosa del paese è la Festa della Vara (o Festa dell’Annunziata) che si svolge nel mese di Agosto. La vara, un grande carro lungo circa dodici metri che percorre alcune vie del paese, è sorretto da circa centocinquanta devoti vestiti di bianco.

Prenota in DAM Sicilia

Data inizio

Data fine


Numero persone