IL PROGETTO

Il progetto “Verso la fruibilità Turistica della Sicilia Antica”

 

Con il progetto “Verso la fruibilità turistica della Sicilia antica” il Distretto è entrato nella sua fase operativa. Il turismo, uno dei motori principali dello sviluppo, è valorizzato nella sua trasversalità. Tutto l’ecosistema che prende parte all’offerta si unisce per moltiplicare le risorse e le opportunità. È l’ottica multidisciplinare, che mette insieme i servizi di base, l’ambiente, le infrastrutture, i trasporti, gli eventi, le attività culturali e la formazione professionale.

 

Il Distretto segue quattro principi di azione:

  • maggiore attenzione al cliente/ospite;
  • sviluppo nuovi prodotti turistici, rimodulando quelli esistenti e inserendo prospettive innovative;
  • adattamento dei processi di marketing e commercializzazione all’evoluzione degli strumenti;
  • definizione del concetto di “qualità esperienziale” e sviluppo della cultura del dettaglio.

Un progetto comune che impegna i partecipanti a lavorare in rete, a rispettare l’ambiente, a concorre ad una migliore qualità globale.

 

La “Rete locale di mercato turistico”, tra imprese anche esterne al territorio, potenzia il valore dei prodotti, il “Sistema della qualità” coinvolge in un percorso di miglioramento dell’offerta comune, i “Club di Prodotto” sviluppano il dialogo tra i protagonisti per essere presenti in modo efficace sul mercato.

 

Obiettivi del progetto

 

Il progetto “Verso la fruibilità turistica della Sicilia antica” si snoda attraverso più azioni: conoscere lo stato di fatto del territorio, favorire la nascita di reti tra le imprese, valorizzare la qualità, creare strumenti di conoscenza per gli operatori, comunicare, distribuire. La prima azione è destinata a costruire un elenco degli operatori che all’interno del Distretto opera in campi attinenti ai temi: ristoranti, botteghe artigiane di produzione artistica, aziende agricole e/agroalimentari di produzioni di qualità, musei della tradizione, associazioni di valorizzazione ecc. Un regolamento disciplina il funzionamento della rete tra gli attori, premiando chi raggiunge i risultati migliori. Un disciplinare stimola la proposta di itinerari all’interno dei temi guida dei Club di Prodotto, regolandoli e disciplinandoli, per inquadrare le proposte dentro ambiti specifici e favorire la proposta di nuovi. All’interno della piattaforma di commercializzazione è possibile interagire con i soci del Distretto attraverso i social media, sviluppando una prima interazione di rete.

 

L’attenzione alla qualità è un punto importante nella strategia del Distretto. Per qualità non si intende favorire servizi di alto livello, ma prestare attenzione alla soddisfazione del cliente. La qualità sarà perseguita attraverso la misurazione di quella soggettiva realizzata con rilevazioni della soddisfazione del cliente, attraverso la valutazione di quella oggettiva, legata all’attenzione alla sostenibilità ed alle tradizioni, sintetizzate in una Carta della qualità, e attraverso azioni collettive destinate al suo miglioramento.

 

Gli strumenti di conoscenza per gli operatori, destinati a fornire informazioni sull’andamento della domanda e dell’offerta, fanno capo all’Osservatorio Turistico Distrettuale. La conoscenza del mercato, attraverso la conoscenza dell’ospite, è realizzata con la messa a punto di un questionario da somministrare ai visitatori, capace di rilevarne il profilo, la spesa, le abitudini di consumo. L’andamento della domanda, con indagini congiunturali e dati desk, fornirà informazioni tempestive e permetterà di adottare opportune strategie. Alcuni parametri di gradimento e di interesse, derivanti dalle valutazioni dei social media, sono riportati all’interno della piattaforma di commercializzazione.

 

La comunicazione, oltre a realizzare i tradizionali supporti cartacei, avrà un rilevante sviluppo sul web. Il sito del Distretto illustrerà le risorse del territorio, ma avrà come elemento centrale l’offerta di beni e servizi, suddivisa per ambiti di motivazione, con un taglio orientato al mercato.

 

Al sito web sarà collegata una piattaforma di commercializzazione b2c e b2b, dalla quale sarà possibile conoscere e acquistare i servizi di tutti gli operatori del territorio. Una distribuzione che non si limita alla ricettività ma abbraccia tutto l’ecosistema turistico, permettendo di accedere a singoli servizi o alla costruzione di pacchetti dinamici.

 

Verso la fruibilità turistica della Sicilia antica è un progetto che mette al centro le imprese, la rete e i loro prodotti, consapevoli che la presenza sul mercato è la chiave vincente dello sviluppo del territorio.

 

aderisci al DAM